1 Stop HO CHI MINH CITY

Eccoci atterrati ad Ho Chi Min, o meglio Saigon come era chiamata storicamente: ciò che colpisce sin da subito sono i rumori assordanti dei clacson dei motorini e delle auto immerse nel traffico…una città frenetica, dinamica, a volte caotica ma caratterizzata da un collage di storia,architettura,tradizioni,mercati,colori che catturano l’occhio di ogni viaggiatore.

Sin da subito ci immergiamo in questo…beh direi proprio CAOS!!😱 bisogna fare i conti con l’attraversamento pedonale…ovvero come direbbero a Napoli”chi si ferma è perduto”! Un via vai continuo di scooter che appaiono da ogni lato della strada,in ogni direzione, auto,taxi, carretti ambulanti ! Ma basta fare un po’ di prove e ci si prende la mano.( magari seguite gli abitanti locali e non sbaglierete).

Il distretto 1 Dong Khoi è il fulcro dello shopping e delle attrazioni culturali di influenza francese come la cattedrale di Notre Dame e l’annesso edificio della Posta Centrale dove trionfa sul fondo il ritratto di Ho Chi Minh, per proseguire con il Teatro dell’opera e il Palazzo della Riunificazione legato alla caduta di Saigon del 1975;merita una bella passeggiata il corso che dal Hôtel De Ville(Municipio) porta fino al Bitexo Financial Tower, un grattacielo di 68 piani da dove ammirare lo Skyline di tutta Ho Chi Minh sorseggiando un buon cocktail sulla terrazza al 52esimo piano Alto Heli Bar.

Cibo: #street food!

Da provare i frutti in vendita dagli ambulanti come il “qua mang cut” dal sapore dolce e succoso, o le baguette “banh mi” con carne e verdura(Ben Than Market) e non da ultimo il caffè vietnamita, servito nero o con latte condensato, assolutamente ottimo!

Insomma, una città tutta da scoprire tra le sue vie,la sua gente, i suoi colori e profumi!

A domani!

Il riposo dei viaggiatori è necessario per affrontare un’altra giornata alla scoperta di questo meraviglioso paese.