Ho Chi Minh- secondo giorno

Il nostro secondo giorno nella vecchia Saigon comincia alle prese della scoperta dei distretti periferici.

Tante le persone incontrate lungo il tragitto e le vie che si intrecciano tra bancarelle e persone in continuo movimento.

Prima visita alla Jade Emperor Pagoda(pagoda dell’imperatore di Giada) tempio Taoista immerso nel silenzio e osservanza religiosa: l’odore dell’incenso avvolge il sito dandogli un senso quasi mistico…ogni sala accoglie le divinità,i guardiani ed incredibili leggende.

Lasciata la pagoda proseguiamo addentrandoci nel Bihn Tay Market, nonostante una pioggia incessante !!, un concentrato di bancarelle di un mercato coperto tra fiori,frutta secca,spezie…

Ultima fermata prima di lasciare la città la dobbiamo al War Remnants Museum, una testimonianza toccante della guerra del Vietnam sotto una luce nettamente diversa da quella alla quale siamo abituati a leggere sui libri di storia. La guerra vista dal lato vietnamita: un pugno allo stomaco, immagini,fotografie,resti e cimeli storici di una guerra che ha lasciato un segno indelebile in questa bellissima terra.

Lasciamo Ho Chi Minh sotto un forte temporale con ben 3h di ritardo verso la nostra prossima tappa: Hoi An